Sam Parnia: esperimento pre morte è giunto al termine

Finalmente l’esperimento di Sam Parnia, sulle esperienze di pre morte è giunto al termine e sono state divulgate le informazioni.

Una percentuale non ben definita tra il 10% e il 20% ha dichiarato di aver avuto delle esperienze di pre morte.

Tra le loro descrizioni, alcune erano molto più frequenti di altre: esseri fatti di luce, una sensazione di benessere superiore, parenti defunti che li accolgono. Quasi tutti vedono un passaggio, un fiume o un cancello e una voce che li avverte, che varcando quel confine non potranno più tornare indietro.

Alcuni hanno anche dichiarato di sentirsi diversi, evoluti grazie all’esperienza, meno egoisti, meno materialisti, consapevoli di una morte vista come non la fine ma il continuo di qualcosa.

Anche un bambino di tre anni, ha dichiarato di aver visto una luce brillante che lo accoglieva e di essere legato a lei attraverso una corda di luce.

I malati terminali, tra le quarantotto e ventiquattro ore prima di morire, hanno cominciato a vedere esseri fatti di luce e parlavano di parenti defunti che erano giunti per accompagnarli nel trapasso.

Il dottor Parnia ha dichiarato che durante i primi minuti di morte, la mente, e la coscienza non sembrano disintegrarsi. Tutto ciò in base all’esperimento durato circa dodici mesi.

Un altro esperimento, ancora in corso, iniziato nel 2008 ci fornirà ulteriori informazioni in merito alle esperienze di pre morte.

 

Le informazioni che vengono comunque riportate, ricordiamo che sono quelle di una percentuale bassissima del gruppo di studio.

Non ci giungono però informazioni relative al restante 80%, che ci lascia quindi qualche dubbio.

Continuerò a fare ricerche e appena avrò ottenuto ulteriori informazioni le aggiungerò all’articolo

Sam Parnia: esperimento pre morte è giunto al termineultima modifica: 2011-04-22T14:14:45+00:00da raffaela075
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Sam Parnia: esperimento pre morte è giunto al termine

Lascia un commento