Intervista ad una contattista: Maria Partipilo ci racconta

Con tutto questo gran parlare di avvistamenti UFO, nell’ultimo periodo, ho ritenuto opportuno, per riuscire a saperne un po’ di più, parlare con persone che potevano fornirmi informazioni di un certo tipo.

E quindi come vi avevo promesso, una delle sorprese è proprio in questo post.

Per i lettori di “Tra terra e cielo” abbiamo incontrato virtualmente Maria Partipilo, il nome probabilmente non vi dice nulla, perché non è un personaggio famoso, una vip, ma è una persona come potrebbe essere la vostra vicina di casa, ed è una contattista.

 

D: Buongiorno Maria e grazie per averci dedicato un po’ del tuo tempo in previsione delle feste di Pasqua. Raccontaci un po’ come hai iniziato?

R: Salve. Tutto è incominciato da ragazza, avevo 17 anni quando abbiamo avvistato io ed altre persone un oggetto non identificato sull’autostrada Teramo – Roma. Da allora sono iniziate delle strane visioni la notte e sempre alla stessa ora e sempre in camera quando andavo a letto. Ma mano sono entrata in contatto con una creatura che sulle prime mi ha messo paura poi pian piano con il tempo mi ha dato fiducia.

 

D: Mi pare di capire quindi che sono loro a cercare te. Di che tipo di razza si tratta?

R: Si lui mi contatta a livello telepatico. La razza in questione, quella con cui entro in contatto è Venusiana, alto biondo, occhi tra il celeste ed il verde, bocca grande con labbra sottili, la cosa che le prime volte mi ha colpita sono le mani molto più grandi delle nostre con dita molto lunghe. Indossa una tuta color oro molto accollata con stivali fin sotto le ginocchia.

 

D: Un tuo parere personale. Possono essere pericolosi?

R: Il mio contatto è pacifico, ma di razze ce ne sono tante e ce ne sono anche di pericolose

 

D: Hai visto qualcosa della loro tecnologia?

R: lui mi ha fatto vedere la loro tecnologia all’interno delle loro navicelle e devo dire che e’ veramente interessante. Esistono delle gerarchie di tipo militare molto severe dalle quali non si può prescindere

D: In questi contatti ti chiedono informazioni? se si di che tipo? sociale? economico, politico.

R: No, ci considerano una razza primitiva rispetto a loro, e mi consiglia di non reagire quando arriveranno.

 

D: Ti hanno detto che arriveranno sulla terra? Quando? Anni? Decenni?

R: Arriveranno in molti e ci saranno molte navi madre che atterreranno in un secondo tempo, non mi parla di anni ma di tempi brevi e mi dice anche che prima che accadrà ci saranno sempre più numerosi avvistamenti in tutto il mondo

 

Prima di concludere vorrei segnalare la richiesta fatta da Maria.

Maria: Nella zona in cui abito avvengono molti avvistamenti la zona si trova in linea d’aria tra il Gran Sasso e San Benedetto del Tronto anzi pregherei qualcuno del campo di visitare questa zona con adeguate apparecchiature per valutare questi strani fenomeni che accadono molto spesso

 

Grazie Maria per il tempo che ci hai dedicato, segnaleremo a chi di competenza.

 

Accidenti, non nego che leggendo le risposte di Maria, mi sono venuti i brividi.

In questo momento i miei pensieri sono separati, una parte mi dice che è impossibile che siamo l’unica forma di vita nell’intero universo, un’altra invece mi dice che queste cose accadono solo nei film.

Una parte di me è curiosa, l’altra è spaventata.

Siamo pronti?

Sarei pronta ad una notizia del genere?

Probabilmente ho visto talmente tanti film sull’argomento, che ci parlano di alieni ostili, che non riesco neanche ad immaginare la reazione anche se si trattasse di alieni pacifici.

Ovviamente sempre parlando con il beneficio del dubbio, tenendo sempre presente che le distanze che ci separano da altri pianeti abitabili sono così grandi che probabilmente i nostri nipoti potranno assistere ad un evento del genere.

 

Voi cosa ne pensate?

Se domani una navetta atterrasse dalle vostre parti?

E se un alieno vi contattasse?

 

Una cosa però è assolutamente certa, tutte le missioni spaziali ci porteranno a quel valico, dal quale in poi grandi scoperte ci attendono, e chissà magari sono proprio dietro l’angolo

Intervista ad una contattista: Maria Partipilo ci raccontaultima modifica: 2011-04-25T00:51:23+00:00da raffaela075
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento