Addio Neil

cernan.jpgNeil Armstrong, il primo uomo che ha calpestato un suolo diverso da quello della terra, è morto.

Un uomo che ha fatto storia, le sue parole rivolte al futuro dell’umanità e la sua impronta accanto alla scaletta del LEM resteranno per sempre nella storia dell’umanità.


Dopo quella missione incredibile Neil, dopo aver dato tutto ciò che aveva da dare alla NASA si era ritirato dalle missioni, ma continuava a lavorare per la NASA.

Viveva a Cincinnaty con la sua famiglia, teneva conferenze e insegnava all’università ingegneria Aerospaziale.

Era stato una pedina, nel gigantesco ingranaggio della NASA che lo aveva portato ad essere uno degli uomini più conosciuti al mondo.

E’ facile parlar bene di un uomo quando ha fatto grandi cose, sopratutto quando poi questa persona se ne va, ma per Armstrong non era così.

Nell’ultimo periodo, durante la convalescenza dell’operazione subita, un quadruplo bypass, Charles Bolden ( il signor NASA) , ha scritto sulla pagina Facebook dell’agenzia spaziale Usa: ‘Armstrong e’ un vero eroe americano”,  il suo ”spirito pionieristico gli sara’ utile in questo momento difficile e l’intera famiglia della Nasa ha la sua famiglia in cima ai propri pensieri e nelle preghiere”. 

Nonostante il suo spirito forte, questo eroe americano si è arreso alla morte.

Io non ero davanti agli schermi quel giorno per vedere quelle immagini, ma mi emoziona ancora oggi vedere la sua impronta, o quelle storiche immagini degli scarponcini che scendono la scaletta.


 

464404main_as11-37-5528_4x3_428-321.jpg


Sicuramente la tecnologia ci mostrerà altri passi su altri pianeti, ma quella storica passeggiata sulla luna è stato il grande passo per l’umanità, così come proclamato da Armstrong.

L’umanità ora lavora insieme al programma spaziale, e forse le parole dell’astronauta sono state profetiche.


Grazie Neil, per aver compiuto un grande gesto con un’infinita umanità, non sarai dimenticato, così come i grandi eroi delle tue gesta ci sarà sempre memoria. 

 

Addio Neilultima modifica: 2012-08-25T22:24:00+00:00da raffaela075
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento