La vita oltre la morte: II parte (sondaggio)

Ho fatto una sorta di sondaggio che ho terminato qualche giorno fa.

Giusto il tempo di controllare tutte le risposte ed oggi eccomi qua a raccontarvele.

Il sondaggio verteva su una domanda essenziale, credi nella vita oltre la morte?

Poiché il precedente post su questo argomento ha suscitato grande interesse e ha prodotto molti commenti da parte vostra volevo quindi,provare a suscitare il vostro interesse ancora una volta.

Sono state ascoltate circa un centinaio di persone, di età diverse, di classi diverse, con conoscenze diverse.

Il risultato? Bhe in molti ci credono. Su cento moduli compilati solo venti di questi erano contrari a questa idea. E di queste venti persone la maggior parte erano molto giovani.

Voglio essere totalmente estranea nel descrivervi le risposte perché credo che queste risposte parlino da sole.

Quella più ricorrente è stata: si ci credo, deve pur esserci qualcosa non può finire tutto così.

Poche sono state le risposte date per fede, e molto poche quelle che sono state accompagnate da una spiegazione scientifica.

Le domande erano totalmente anonime e penso che proprio per questo siano state assolutamente sincere.

Il ritratto che ne viene fuori, è quello di un umanità che ancora ha bisogno di credere in qualcosa, non per fede, ma per esigenza, per avere la forza di svegliarsi il mattino dopo e continuare ad essere presente, per non dimenticare, per non fallire.

Alcuni, di voi mi hanno riportato passi della bibbia, alcuni hanno parlato di reincarnazione, alcuni anche di altra dimensione, ma tutti con la certezza che qualcosa per forza ci debba essere, proprio perché non c’è la sicurezza del nulla.

La cosa che mi preoccupa di tutta questa situazione è, che crediamo in questo per necessità, ma poi per paura di cosa? Per paura di non aver dato il massimo in questa vita, o perché rimaniamo comunque ancorati a questo mondo, ai nostri affetti, alle persone.

Una risposta molto bella è stata: non può finire tutto così, non potrei neanche pensare di non vedere o sentire anche solo la presenza della persona che amo.

Io non posso darvi una risposta.

Non ce l’ho! Sono domande che mi pongo anche io, ogni giorno, alle quali do sempre una risposta diversa, dipende da com’è andata la giornata o da come mi sono svegliata al mattino. Ma alla fine giungo sempre alla stessa conclusione. Non abbiamo la certezza di nulla! Ciò che sappiamo, ciò che conosciamo non sono neanche la milionesima parte di tutto un sapere infinto, come l’universo. Non possiamo sapere cosa accadrà domani. E non possiamo sapere cosa davvero siamo o cosa siamo destinati ad essere.

A volte penso che le risposte ciniche che diamo, me compresa, nascono forse più che altro dalla paura di dover affrontare determinati temi.

In molti non hanno paura della morte. Ma perché?

Io non ho paura della morte, perché penso che ogni giorno faccio la mia parte per rendere questo mondo un posto migliore, cerco di dare il massimo, nel lavoro, nel privato, nelle amicizie. Non mi faccio mancare nulla, e cerco di realizzare i miei sogni fino in fondo. Cerco ogni giorno di essere riconoscente per quello che ho, perché ho molto di più di quanto gli altri vorrebbero avere.

Sono circondata da amore, la mia famiglia, i miei amici, quelli veri quelli su cui posso contare, sono sempre li pronti nel caso avessi bisogno, come lo sono io per loro. Ho la fortuna di avere un lavoro, che per quanto stressante sia mi permette di vivere. Ho ancora la capacità di giocare, e di divertirmi nel farlo. Forse per questo non ho paura di morire.

Quello di cui ho paura forse è la sofferenza, quella fisica e quella mentale, quella che distrugge le persone quando qualcuno che amano se ne va. La sofferenza di una malattia che ti consuma lentamente.

Ma la vita oltre la morte è anche quel pensiero di noi, che sopravvive al tempo, nel cuore e nelle menti dell’umanità che ci ha conosciuti. La vita oltre la morte può essere anche questo, sopravvivere al tempo in un ricordo che mai si spegnerà

 

Vi lascio la buonanotte con una citazione, che sicuramente molti di voi conoscono:

 

Se le persone che amiamo ci vengono portate via perché continuino a vivere

non dobbiamo mai smettere di amarle.

Le case bruciano , le persone muoiono ma il vero amore rimane per sempre…

 

 

 

La vita oltre la morte: II parte (sondaggio)ultima modifica: 2009-11-29T00:56:00+01:00da raffaela075
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento